Scegli la tua Cult City e inizia la tua visita

Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Monza
Pavia
Sondrio
Varese
SCOPRI BERGAMO RACCONTATA DA MARTINA CAIRONI

Bergamo/ Must See

1 Piazza Vecchia

2 Basilica Santa Maria Maggiore

3 Cappella Colleoni

4 Accademia Carrara e GAMeC

5 Mura Venete

6 Monastero di Astino

7 Torre Civica

8 Sentierone

9 Funicolari

10 Teatro Sociale

Scarica il flyer

Giovanissima e pluricampionessa. Martina Caironi partecipa alla sua prima Paralimpiade nel 2012, a Londra, conquistando il suo primo oro nei 100 m T42. A Rio 2016, secondo oro e un argento in salto in lungo. Chiama le sue protesi con dei nomi buffi e quando non corre va a passeggiare con le amiche lungo la “Corsarola” in Città Alta o a fare aperitivo a Piazza Pontida, il cuore della città che l’ha scelta come Ambassador.

 

BERGAMO MI PIACE PERCHÉ 
Mi piace perché è casa, semplicemente. Quando torno qui, la prima cosa che faccio è affacciarmi dalle Mura e guardare tutto l’orizzonte che mi si stende davanti. É una sensazione stupenda che mi dà pace! E poi adoro stare in alto e guardare lontano: mi sento come se avessi il mondo ai miei piedi.

UN CAPOLAVORO DA NON PERDERE
Direi Città Alta nel suo insieme. È impossibile scegliere solo una cosa di questo borgo meraviglioso, che si conserva intatto nonostante il passare dei secoli. Adoro camminare per le viuzze medievali lastricate di ciottolato e perdermi nei miei pensieri.

UN ANGOLO SEGRETO
Ma se poi lo dico non è più segreto! Va bene, dai, ve lo svelo ma non completamente. Cercherò di mantenere un minimo di mistero. È un posto che io chiamo “l’infinito” e si raggiunge continuando a salire dopo San Vigilio, fino ad arrivare nel punto più alto. Da lì, la vista è mozzafiato e si scorge la Val d’Astino con al centro il suo bellissimo Monastero .

IL MUSEO DOVE TORNEREI 1.000 VOLTE
Sicuramente il Museo di Scienze Naturali in piazza della Cittadella! Ci andavo spesso da bimba e restavo sempre molto impressionata dal Mammuth che si trova nell’atrio, che mi sembrava enorme. Da grande però mi sono accorta che non era così gigantesco: ero solo piccola io!

LO SCORCIO DA INSTAGRAMMER
Direi che la foto perfetta è un selfie di fronte alla stazione dei treni, con le spalle via Papa Giovanni XXIII, in modo da inquadrare Porta Nuova e, sullo sfondo, il profilo di città alta dove spicca la bella porta di San Giacomo. C’è tutto: il cuore di Città Bassa e la bellezza di Città Alta.

UNA PASSEGGIATA CON GLI AMICI
Mi piace molto percorrere la via principale di Città Alta, che i bergamaschi chiamano la “Corsarola”. Prendo la funicolare, che è davvero una di quelle esperienze da non perdere, e arrivo in Piazza Mercato delle Scarpe. Da lì, inizio a camminare costeggiando Piazza Vecchia e sbirciando tra le tante stradine che si incrociano fino a quando la strada si riapre su Colle Aperto.

DOVE CATTURARE IL TRAMONTO
Il tramonto più spettacolare si può catturare lungo le Mura, e, più precisamente, la dove la Porta San Giacomo domina la curva. Da lì si vede lontanissimo e il sole che scende sembra illuminare tutto, crea dei giochi di colori magici.

IL PIATTO PIÙ BUONO
Il classico “polenta e brasato”. Non un piatto leggero, ma sicuramente molto molto gustoso. E poi la polenta è il piatto dei pranzi della domenica in famiglia, quindi ha anche un valore affettivo importante. Piccolo segreto: se proprio voglio esagerare, ci abbino un bel piatto di casoncelli fumanti!

LA PIAZZA DOVE BERE UN APERITIVO
Piazza Pontida di certo! È piena di locali molto accoglienti e sempre pieni di gente, con buona musica e ottimi stuzzichini. Con la bella stagione poi è ancora meglio: adoro sedermi a uno dei tavolini dei déhors e godermi la mia città.

DOVE SCOPRIRE LA STORIA
Camminare per una città con una storia antica come Bergamo ha i suoi vantaggi: basta soffermarsi un attimo e, a partire da un monumento, immaginare la vita dei suoi abitanti tanto tempo fa. Un luogo particolare che mi colpisce molto è il lavatoio di città alta, un luogo di vita quotidiana ma ornato e realizzato con arte, così immagino le bisnonne che andavano lì a lavare i panni e a chiacchierare, magari si può usare ancora!

DOVE GUARDARE IL FUTURO
L’Università è il posto dove Bergamo guarda al futuro. Penso quindi alla sede dell’ex chiesa di Sant’Agostino con il suo chiostro e la splendida aula magna, ma soprattutto al fermento culturale che porta grazie alla sua offerta universitaria internazionale. Bergamo è animata da tanti giovani, anche stranieri, che vengono a studiare qui, rendendo viva la città in ogni stagione.

L’EVENTO DA NON PERDERE
In base ai miei gusti personali, dico Bergamo Film Meeting. È una rassegna davvero notevole, con tanti film che altrimenti non vedrei. Devo però dire che sono combattuta perché adoro anche Bergamo Scienza, che ogni anno invita Premi Nobel e molte personalità scientifiche, fa divulgazione e informazione in modo innovativo e divertente.

UN GIGANTE DEL PASSATO
Mi viene subito in mente Gaetano Donizetti, il famoso compositore bergamasco. Passeggiare per le vie di Città Alta e sentire le note della sua musica in filodiffusione è un’esperienza magnifica, che consiglio a tutti.

UN SOUVENIR
La prima cosa che mi viene in mente sono le marionette del Giopì e la Margì, perché mi ricordano gli spettacoli dei burattini che vedevo da piccola. Certo anche il dolce “polenta e oséì” non è male come ricordo di Bergamo, e in più è davvero buona!

SE FOSSE UN BRANO MUSICALE
In città ci sono parecchi locali dove fanno ottima musica dal vivo, c’è solo l’imbarazzo della scelta. A me piace molto il reggae e ci sono due sound system che spopolano a Bergamo: Shantysound e I-trees, imperdibile la cantante Giulia Spallino che ci delizia con la sua voce!

CONSIGLIO PER UN FUORIPORTA
Visto che amo la montagna ma anche stare a mollo in acqua, San Pellegrino con le sue terme Liberty è sicuramente una tappa che faccio volentieri. E poi, da buona bergamasca, sono una grande camminatrice: d’estate mi piace molto la Val Vertova con i suoi laghetti verdi dove potersi tuffare.

FacebookTwitterEmailShare
“Il tramonto più romantico a Bergamo? Lungo le Mura di Città Alta. Da lì, il sole che scende sembra illuminare tutto”.
Martina Caironi
CAMPIONESSA PARALIMPICA

CULT CITY LIFE/ Bergamo TRE ESPERIENZE DA NON PERDERE

A UN PASSO DAL CIELO

Passeggiare tra ville storiche e boschi, in cerca di orizzonti aperti. Scopri le meraviglie delle Vie del Verde di Bergamo. In città e fuoriporta

Scopri di più
SHOPPING E SAPORI

La Torta Donizetti, un aperitivo con la storia, l’arte del saper fare. Scopri dove fare shopping, tra Bergamo Alta e Bergamo Bassa

Scopri di più
CRESPI D’ADDA

Non solo archeologia industriale. A due passi da Bergamo, un villaggio unico in Europa. Oggi Patrimonio Unesco

Scopri di più

CULT CITY GALLERY/ TUTTE LE Più BELLE IMMAGINI DI Bergamo

Piazza Vecchia, Bergamo
Condividi su TWITTER
Basilica di Santa Maria Maggiore, Bergamo
Condividi su TWITTER
Cappella Colleoni, Bergamo
Condividi su TWITTER
Teatro Sociale, Bergamo
Condividi su TWITTER
Torre Civica, Bergamo
Condividi su TWITTER
Mura Venete, Bergamo
Condividi su TWITTER
Accademia Carrara, Bergamo
Condividi su TWITTER
Funicolari, Bergamo
Condividi su TWITTER
Monastero di Astino, Bergamo
Condividi su TWITTER
Sentierone, Bergamo
Condividi su TWITTER

Bergamo/ INFORMAZIONI TURISTICHE

CULT CITY/ Organizza il tuo viaggio

Cult City / In 48h
110 cose da fare o vedere in
undici Città d’Arte #inLombardia
Cult City / Magazine
Undici ritratti di città, capolavori,
emozioni a filo d’acqua, sapori…
Cult City / Eventi
Festival, mostre, concerti…
12 mesi, oltre 400 appuntamenti
Questo sito utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza sul nostro sito. Se desideri saperne di più clicca qui.
Se chiudi questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookie.
X